Its Logistica Puglia, intese con le Cdc di Taranto, Brindisi e Lecce

49 Visite

ITS Logistica Puglia allarga la rete di partner e di collaborazioni con una serie di intese con le Camere di commercio di Taranto, Lecce e Brindisi. Lo ha annunciato il presidente di ITS Logistica Puglia, Silvio Busico nel corso della conferenza stampa di fine anno svoltasi questa mattina. I protocolli prevedono quattro macro aree di intervento: Orientamento, comunicazione e formazione; placement e promozione dell’apprendistato di terzo livello; promozione dell’innovazione tecnologica; promozione della dimensione internazionale.

«E’ una grande partnership
– ha detto Busico – con la quale puntiamo a rafforzare la nostra penetrazione sul territorio regionale. L’innovazione è uno degli asset su cui puntiamo maggiormente e con le Camere di commercio vogliamo raggiungere soprattutto le micro, piccole e medie imprese, favorendo progetti di formazione dei lavoratori e il trasferimento dell’innovazione tecnologica. Tutto in una chiave aderente alle competenze specifiche del nostro ITS».

Il 2023 per ITS Logistica Puglia è stato un anno di lavoro intenso e di importanti risultati. Tempo di bilanci, ma soprattutto di nuovi obiettivi per il 2024. «Vogliamo creare nuovi profili professionali non solo nel campo della sostenibilità e della transizione green, ma anche nell’ambito della transizione digitale – ha aggiunto Busico – con i fondi del Pnrr nelle nostre sedi di Taranto, Bari e Lecce saranno realizzati nuovi laboratori 4.0 incentrati su robotica e intelligenza artificiale. Formeremo tecnici altamente qualificati e specializzati favorendo nuova occupazione e diventando più attrattivi per le imprese, partner privilegiati del sistema ITS».

Dal punto di vista strettamente formativo, l’anno si chiude con risultati di eccellenza. A novembre si sono diplomati 115 nuovi tecnici superiori: 18 con qualifica di Trasporto intermodale-macchinista; 21 Logistic manager; 18 specializzati nella mobilità delle persone e delle merci; 18 esperti del trasporto navale; 21 Supply chain manager; 19 tecnici superiori del trasporto intermodale. «Al di là dei numeri – ha commentato Luigia Tocci, direttore di ITS Logistica Puglia – l’aspetto più importante è l’elevata percentuale di placement raggiunta, vicina al 90 per cento: i nostri studenti trovano occupazione ancora prima del termine che il ministero ci obbliga a rispettare. Siamo già proiettati al raggiungimento dei target prefissati per i nuovi percorsi formativi».

ITS Logistica Puglia ha una forte vocazione internazionale di cui si occupa l’Ufficio Europa. «Nel 2023 – ha spiegato la coordinatrice Annachiara Stefanucci abbiamo ottenuto ottimi risultati: nove progettualità avviate; dodici attività implementate sul progetto Erasmus; accordi di partenariato strategici con altri istituti tecnologici superiori in Europa. Numerosi sono, infine, i progetti di cooperazione territoriale europea finalizzati ad ottimizzare i traffici di merci tra Albania, Montenegro e Italia. Per il 2024 continueremo a lavorare su queste attività e inoltre rivolgeremo la nostra attenzione al Programma Grecia-Italia e ai nuovi bandi che saranno pubblicati dalla Commissione europea».

News dal Network

Promo