Approvati dal Consiglio regionale 200mila euro per il Museo storico del Tarantismo di Melpignano

47 Visite

«La valorizzazione della cultura popolare, delle nostre tradizioni per non disperdere l’identità di un territorio e fare di questo un punto di forza. Il Museo storico del Tarantismo, che il Comune di Melpignano sta realizzando, restituirà alle comunità locali documenti rappresentativi delle proprie tradizioni culturali, facilitando la consultazione e attirando tutto l’anno artisti, ricercatori e studiosi che potranno trovare a Melpignano un luogo per fare ricerca, sperimentare dialoghi tra linguaggi diversi e sviluppare nuove sonorità. Le risorse stanziate serviranno quindi per qualificare e rendere fruibile al pubblico  la conoscenza del patrimonio storico e culturale della tradizione del tarantismo salentino e pugliese. L’obiettivo è quello contribuire ala promozione turistico – culturale che non punta solo alla logica degli eventi, ma attiva processi di crescita e di specializzazione. Il Museo interagirà con il festival La notte della Taranta per essere  fonte documentale per nuove produzioni artistiche. Un’opportunità per offrire a tutti, visitatori e turisti, la conoscenza della cultura popolare che è rimasta per decenni accessibile soltanto a ristrette elites culturali», ha affermato la Presidente del Consiglio regionale, Loredana Capone.

Il Museo storico rappresenterà il luogo fisico, reale e tangibile per scoprire e imparare la storia e l’identità del Salento, offrendo un percorso espositivo adeguato ai visitatori, grazie alla raccolta di rari ed esclusivi documenti e mettendo a disposizione dell’intera comunità una preziosa collezione di opere composta da libri, incisioni, strumenti musicali e costumi, che vanno dal ‘500 alla seconda metà del ‘900. Le risorse saranno destinate direttamente al Comune di Melpignano.

News dal Network

Promo