Arpal Puglia presenta “Mind the (gender) gap”: le donne e le strategie inclusive nelle politiche del lavoro

[epvc_views]

Valorizzare le politiche del lavoro inclusive sul territorio e tracciare un bilancio del primo anno di attività a sostegno dell’occupazione delle fasce più deboli della popolazione. Questo l’obiettivo dell’evento “Mind the (gender) Gap” organizzato da Arpal Puglia, in vista della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’appuntamento si terrà a Bari il 23 novembre, a partire dalle ore 10:00, nella Sala Conferenze (5° Piano) della Regione Puglia, in via Giovanni Gentile 52.

L’iniziativa si pone come un’importante occasione per riflettere sui risultati del progetto R.I.Vi.Vi. – Riconquista dell’Indipendenza per le donne vittime di violenza che ha istituito un percorso dedicato e tutelato di accompagnamento al lavoro per le donne vittime di violenza prese in carico da Cav (Centri Anti Violenza), case rifugio e Ambiti sociali ed estende la tutela anche ai figli conviventi che abbiano compiuto i 16 anni di età e che risultino disoccupati, inoccupati o alla ricerca di una nuova occupazione. Attraverso la rete dei Centri per l’impiego è stato profuso un impegno costante da parte di Arpal Puglia nel promuovere una società più equa e inclusiva.

L’incontro di Bari sarà aperto dai saluti istituzionali di Francesca Serpino, dirigente U.O Coordinamento di Staff di Arpal Puglia, e di Eleonora De Giorgi, dirigente U.O Coordinamento Servizi per l’impiego Ambito Foggia e Bat, nonché responsabile del gruppo di lavoro per la riduzione del divario di genere in Arpal Puglia. A moderare i lavori sarà Serena Triggiani, consigliera Cda Arpal Puglia.

La sessione degli interventi inizierà con la relazione di Titti De Simone, consigliera per l’attuazione del Programma di Governo regionale, che parlerà dell’Agenda di genere per combattere le disparità e promuovere la vera uguaglianza. Seguiranno gli interventi di Lella Ruccia, consigliera di parità della Regione Puglia, che affronterà il tema delle discriminazioni con l’educazione finanziaria, e di Luigi Mazzei, dirigente U.O. Centri per l’impiego di Lecce, che illustrerà le strategie di Arpal Puglia per l’inserimento lavorativo delle donne e l’imprenditoria femminile.

Un focus specifico sarà dedicato al progetto Ri.Vi.Vi, presentato da Barbara Rodio, funzionario Arpal Puglia e referente progetto Ri.Vi.Vi nell’ambito di Lecce. Il percorso di un anno di Arpal accanto alle donne vittime di violenza sarà raccontato anche attraverso il contributo di Anna Lisa Marinello, referente dei Centri Anti-violenza “Malala” di Galatina, a cui seguiranno le testimonianze con le video-interviste a due donne accolte dal Progetto “Ri.Vi.Vi” del Centro Anti-violenza di Galatina.

La sessione prevede anche l’intervento di Silvia Russo Frattasi, presidente della Commissione consiliare speciale per le Pari Opportunità del Comune di Bari. Sarà approfondita la collaborazione con l’associazione G.I.R.A.F.F.A. onlus e le strategie di parità e pari opportunità adottate.

La consigliera Cda Arpal Puglia, Serena Triggiani, condividerà l’esperienza professionale nei ruoli apicali di genere, dando un contributo alla comprensione delle dinamiche lavorative e delle sfide affrontate dalle donne.

News dal Network

Promo