Calcio Lecce, D’Aversa chiede concentrazione: «Sconfitte messe in conto, ora vogliamo fare bene con il Sassuolo»

133 Visite

Suona la carica Roberto D’Aversa in vista del match di campionato contro il Sassuolo di Alessio Dionisi alle 20.45 di questa sera allo stadio Via del Mare. La condizione è sicuramente da migliorare, specialmente dopo le due sconfitte subite dalla squadra salentina contro Juventus e Napoli. Il tecnico del Lecce spera in una vittoria per poter rialzare anche il morale della squadra, spentosi anche per via di alcune prestazioni non all’altezza. D’Aversa, inoltre, polemizza molto anche sugli scontri previsti dal calendario. Queste le parole del tecnico giallorosso riportate da Sport Mediaset: «I duelli individuali saranno parecchio importanti, la partita cambia di risultato perché porti dalla tua parte i duelli personali. Il Sassuolo ha perso col Monza ma poteva passare in vantaggio, nel primo tempo meritava. Potenziale offensivo importante, squadra determinata: dobbiamo fare un’ottima prestazione per portare un risultato positivo a casa – ha spiegato l’ex tecnico di Sampdoria e Parma -. Le due sconfitte sono arrivate contro Juve e Napoli, erano preventivatile. Questione di calendario. Anche Lazio e Fiorentina erano superiori, siamo stati bravi noi. Il Sassuolo ha giocato due giorni dopo, dobbiamo metterci qualcosa in più. Sul calendario non siamo stati fortunati, però è inutile far polemica. Sembra che stiamo giocando un turno infrasettimanale di Champions. Non c’è squadra che sia stata penalizzata come il Lecce». 

D’Aversa fa anche qualche rivelazione in merito ai giocatori che potrebbero non essere negli undici titolari, in particolare soffermandosi su Rémi Oudin e Nicola Sansone: «Spezzo una lancia a suo favore, anche a favore di Sansone. Per entrambi le scelte sono dipese da una situazione fisica non ottimale. Non è stata una scelta tecnica, bensì atletica: non sono al 100% per partire dall’inizio. Dipende da che partita si vuole fare. Oudin ha un piede che difficilmente trovi in Serie A, può dare una mano sulle palle inattive – ha sottolineato l’allenatore giallorosso -. Non dobbiamo dare vantaggi al Sassuolo. Almqvist e Strefezza sono giocatori che possono giocare in qualsiasi modo, dipende dal tipo di partita».

News dal Network

Promo