Carburanti: pioggia di ribassi sulla rete dopo crollo quotazioni petrolio

[epvc_views]

Crollano le quotazioni dei prodotti raffinati, con il Brent che scende molto al di sotto dei 90 dollari, per la prima volta da inizio settembre. Giù anche i prezzi dei carburanti, con la benzina sempre più vicina alla parità con il gasolio. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, Eni ha ridotto di due centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina. Ribasso di un centesimo su benzina e gasolio per IP. Per Q8 -14 cent/litro sulla benzina, per Tamoil -2 cent/litro su benzina e gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero delle Imprese e del made in Italy ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 18mila impianti: benzina self service a 1,984 euro/litro (-5 millesimi, compagnie 1,987, pompe bianche 1,977), diesel self service a 1,935 euro/litro (-1, compagnie 1,937, pompe bianche 1,928). Benzina servito a 2,121 euro/litro (-5, compagnie 2,162, pompe bianche 2,039), diesel servito a 2,072 euro/litro (invariato, compagnie 2,113, pompe bianche 1,989). Gpl servito a 0,715 euro/litro (+2, compagnie 0,724, pompe bianche 0,703), metano servito a 1,397 euro/kg (+1, compagnie 1,406, pompe bianche 1,389), Gnl 1,280 euro/kg (+8, compagnie 1,270 euro/kg, pompe bianche 1,289 euro/kg).

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 2,062 euro/litro (servito 2,311), gasolio self service 2,022 euro/litro (servito 2,278), Gpl 0,853 euro/litro, metano 1,514 euro/kg, Gnl 1,287 euro/kg.

News dal Network

Promo