Revocato il permesso premio ottenuto da Lucio Marzo

83 Visite

 Revocato il permesso premio ottenuto da Lucio Marzo, 24 anni, autore dell’omicidio della fidanzata Noemi Durini, uccisa il 3 settembre del 2017 a Castrignano del Capo, in provincia di Lecce. Il ragazzo, reo confesso, aveva un permesso per raggiungere il luogo di lavoro a cui era stato destinato a Sarroch, in Sardegna.

Un mese fa il ragazzo era stato fermato dalle forze dell’ordine a bordo di un’auto, dopo aver assunto sostanze alcoliche, e senza averne il permesso. La vicenda aveva scatenato una serie di reazioni, prima fra tutte quella di Imma Rizzo, la mamma di Noemi. In queste ore il tribunale di sorveglianza ha revocato la misura premiale.

News dal Network

Promo