Nord Stream

[epvc_views]

I tedeschi, nella loro indagine sull’attentato al gasdotto russo-tedesco da poco ultimato sotto il Baltico, hanno accumulato forti indizi che portano all’Ucraina. In altri tempi una cosa del genere avrebbe giustificato una reazione e cioè una ritorsione grave quanto grave è stato il danno subito. Il diritto internazionale consente un comportamento del genere che guerra non è, ma è un po’ come la restituzione di uno schiaffo ricevuto; ben lo sanno gli israeliani che usano regolarmente tale pratica in risposta agli attacchi palestinesi.
Non è guerra ma ci siamo vicini.

Ovviamente i tedeschi non bombarderanno Kiev o cose simili, ma che faranno almeno per non perdere la faccia e farsi maggiormente rispettare? Aboliranno le sanzioni contro la Russia per ritorsione contro Kiev? Elimineranno gli aiuti militari all’Ucraina? Che ne penserebbero gli americani? E il resto dell’Europa Unita sarà solidale con la Germania? Certo, la politica estera è esclusa dai Trattati europei, ma se la Germania sospende le sanzioni o gli aiuti, gli altri dovranno fare lo stesso; peraltro il danno che con l’attentato è stato voluto alla Germania si è ripercosso su tutto il resto d’Europa …
come si può immaginare che i tanto strombazzati ideali europei vengano messi da parte e lasciata la Germania da sola a sospendere una guerra commerciale nella quale tutti siamo coinvolti? E che senso avrebbero le nostre sanzioni se la Germania  sospendesse le sue? E se noi continuassimo a finanziare le operazioni belliche di Kiev non potremmo finire con il finanziare attacchi alla amica Germania…come inconsapevolmente abbiamo fatto nel passato? 
 

Ma la questione più interessante riguarda il ruolo degli Stati Uniti. Sono stati loro a dare il via libera a Zelensky nel decidere la distruzione del gasdotto? Non è pensabile! quindi è il presidente ucraino ad aver preso l’iniziativa passando sopra il parere ufficiale americano; come mai? Quale è la strategia ucraina? Aumentare l’odio tra Usa e Russia? E per ottenere cosa, se non una deflagrazione mondiale? E comunque in questa guerra chi è che comanda veramente, gli americani o Zelensky?

In questa seconda ipotesi, per cosa sta combattendo il popolo ucraino? O per chi? Cioè per quale centro di potere sovranazionale sono state fatte queste azioni? Al punto da forzare le maggiori potenze occidentali per favorire anche massicciamente le ragioni ucraine? 
Questa indagine della polizia tedesca apre degli scenari incredibili: se l’esplosivo impiegato nell’attentato è tedesco tutti dovranno ripensare i loro rapporti economici e militari con l’Ucraina, ma se è italiano o americano o cinese che succede?! 

CANIO TRIONE

News dal Network

Promo