Lecce, movida: il bilancio nel fine settimana delle Fiamme Gialle salentine

74 Visite

Nello scorso weekend è stato predisposto un piano operativo da parte del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce per prevenire e contrastare i fenomeni dell’evasione fiscale, della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, nonché dei traffici illeciti in generale.

L’attività è scaturita anche dalle numerose telefonate al numero di pubblica utilità “117”, servizio attivo tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, che costituisce un sicuro punto di riferimento per i cittadini che, considerando il rispetto della legalità come l’indispensabile premessa della civile convivenza, collaborano con le Fiamme Gialle per individuare e perseguire comportamenti non in linea con gli obblighi normativi.

La dinamicità della suddetta azione ispettiva, peraltro in concomitanza con la Festa dei Santi Patroni Oronzo, Giusto e Fortunato in Lecce e della “Notte della Taranta” in Melpignano, ha permesso di contestare numerose violazioni per mancata emissione di documenti fiscali, irregolare memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi nei confronti di svariate attività commerciali e di prestazioni di servizi.

L’attività di controllo ha, altresì, consentito alle Fiamme Gialle salentine di sequestrare in Lecce ed Otranto oltre 2000 prodotti, tra cui giochi, bigiotteria ed articoli vari, ritenuti contraffatti e privi dei requisiti di sicurezza con la contestuale segnalazione di 3 soggetti all’Autorità Giudiziaria e alla locale Camera di Commercio.

In Porto Cesareo, in due distinti interventi, sono state poi sottoposte a sequestro penale due aree rispettivamente della superficie di oltre 8.000 mq e di circa 4.500 mq, adibite a parcheggi abusivi a ridosso di altrettanti lidi balneari, con la contestuale segnalazione alla competente Autorità Giudiziaria di 4 soggetti per le ipotesi di reato di esecuzione abusiva di opere su beni demaniali.

In Matino, sono stati sequestrati amministrativamente 4 personal computer in materia di giochi e scommesse ritenuti illegali. A fattor comune, per tutti i contesti sono in corso i conseguenti approfondimenti di carattere fiscal

Franco Marella

News dal Network

Promo