“Quanto basta” di Alessandro Piva nel calendario degli eventi estivi di Casarano

92 Visite

Lunedì 24 luglio alle ore 21 l’atto unico Quanto Basta, per la regia di Alessandro Piva e con protagonisti Lucia Zotti e Paolo Sassanelli, sarà messo in scena a Casarano in piazzetta D’Elia. Evento ad ingresso libero.

Lo spettacolo è nato proprio d’estate, nel 2020, quando Piva ha invitato Lucia Zotti e Paolo Sassanelli, interpreti di teatro, cinema e televisione molto amati dal pubblico, a inscenare momenti di vita coniugale di un’anziana coppia della piccola borghesia barese.

Queste prime sessioni di prove si sono trasformate nel copione dell’atto unico che ha debuttato al teatro Radar di Monopoli per proseguire con una tournée che ha riscosso un importante successo di pubblico, il quale ha apprezzato il tono leggero e il potere emozionale delle situazioni universalmente familiari portate in scena.

Il regista Alessandro Piva racconta così il suo spettacolo: «Alternando toni comici e surreali a momenti di malinconica poesia, la pièce offre il ritratto di una coppia di coniugi avanti negli anni. Si conoscono a memoria e si rimbeccano continuamente per qualunque banalità, incolpandosi l’un l’altro dei propri fallimenti. Ma la paura di perdersi li tiene uniti: nel momento del pericolo si dissolvono le nevrosi generate dall’abitudine, e riaffiora prepotente un amore infeltritosi negli anni. Sono profondamente grato agli strepitosi attori che mi hanno accompagnato nel lungo e divertente percorso di allestimento dello spettacolo: Lucia Zotti e Paolo Sassanelli. Lucia è una vera signora, un’attrice talentuosa e solidissima, una persona assolutamente squisita, dotata di incredibile umiltà e disponibilità. Paolo è una certezza, uno degli attori più apprezzati e amati tra gli addetti ai lavori sia del cinema che del teatro, un amico che mi ha accompagnato spesso nei miei progetti e che apporta sempre la sua incredibile capacità di vestire i ruoli con finta casualità. Loro due hanno dato vita ai personaggi di Nicla e Mimmo, li hanno dotati di graffiante ironia e profonda verità».

«Quanto Basta non racconta qualcosa di straordinario, racconta una straordinaria normalità – spiega Paolo Sassanelli – Apparentemente è una trama semplice: la relazione di due persone di una certa età che vivono in casa da soli la loro quotidianità. Ma la lettura che viene data dipende molto da come sta in quel momento lo spettatore: ci sono persone che a fine spettacolo si sono commosse, pur avendo riso fino a quel momento. Questo secondo me è il massimo: far ridere e commuovere nello stesso momento significa aver raggiunto l’obiettivo principale del teatro, mostrare la vita per quello che è.»

News dal Network

Promo