Automobilismo: Simone Campedelli e Tania Canton subito in testa al 55° Rally del Salento

[epvc_views]

Simone Campedelli ha iniziato alla grande il 55° Rally del Salento, seconda prova del Campionato Italiano Rally Asfalto organizzata dall’Automobile Club di Lecce, di scena questo fine settimana sulle strade della provincia leccese. Il pilota romagnolo, in coppia con Tania Canton, a bordo della Skoda Fabia Evo Rally2 preparata da Step Five Motorsport, si è aggiudicato con il tempo di 2’16”2 la speciale d’apertura lunga 2,64 chilometri, disputatasi questa sera lungo il nastro d’asfalto del Circuito Internazionale Karting Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento.

Il Campione Italiano in carica è partito col piede fisso sull’acceleratore nella gara che ha già vinto lo scorso anno e in cui punta a confermarsi. Il pilota della vettura boema è risultato più veloce di un secondo rispetto alla vettura gemella portata in gara dalla coppia formata da Stefano Albertini e Danilo Fappani e di un secondo e un decimo rispetto alla Citroen Ds3 Wrc di Luca Pedersoli e Corrado Bonato.

Distacchi minimi tra i concorrenti di punta hanno segnato l’interlocutorio inizio dove a brillare sono stati anche gli altri attesi protagonisti tra cui Giuseppe Testa e Gino Abatecola, su Skoda Fabia R5 Evo Rally2, che sono riusciti a contenere il distacco dalla vetta sotto i due secondi. Una leggera divagazione sullo sporco ha fatto perdere a Luca Rossetti ed Eleonora Mori, su Hyundai i20 N, tempo prezioso. I due hanno chiuso quinti a 2”7, un secondo più veloci di Corrado Pinzano e Mauro Turati su Citroen C3 Rally2. Settimo tempo per Corrado Fontana e Nicola Arena, su Hyundai NG i20 WRC, che non sono riusciti a iniziare la gara con la stessa spinta di questa mattina, quando erano stati i più veloci nello Shakedown.

Trittico di Skoda Fabia nelle ultime tre posizioni della top ten con Giuseppe Bergantino e Andrea Colapietro, primi tra i pugliesi che hanno preceduto nell’ordine Paolo Menegatti e Nicola Rutigliano e i leccesi Riccardo Pisacane e Paolo Potera, bravi a centrare un risultato di spessore alla loro prova speciale d’esordio nella classe di vertice. Tra le due ruote motici primato provvisorio per Marco Dell’Elce e Federica del Sordo su Renault Clio S1600 che hanno chiuso diciottesimi assoluti.

La prova spettacolo ha anche aperto le ostilità sportive del 5° Rally Storico del Salento che ha visto prevalere l’equipaggio formato da Mario Avara e Giancarlo Cilia su Opel Kadett Gsi gruppo A del 4°Raggruppamento. I due hanno completato il settore cronometrato in 2’41”4 precedendo di un secondo e mezzo la Porsche 911 Sc del 3° Raggruppamento di Alessandro Russo e Tiberio Mascellino. Più staccati, ma ottimi terzi assoluti, Saverio Falco e Francesco Gelfo su BMW 2002 Ti del 1° Raggruppamento, che hanno concluso la prova con un distacco dalla vetta di 6”2. La prova d’apertura ha fatto registrare un primo colpo di scena. L’equipaggio favorito per il successo, quello composto dai salentini Marco De Marco e Gabriele Passsaeo, è stato costretto al ritiro nel corso del tratto di trasferimento verso la speciale per via per un problema al motore della propria BMW M3 gruppo A del 4° Raggruppamento.

Domani sabato 27 maggio seconda e decisiva giornata con le restanti 8 frazioni cronometrate: la tripla ripetizione delle prove di Torre Paduli (11,30 km) prevista alle ore 9.23, 13.48 e 18.13 e di Specchia (13,06 km) in programma alle ore 11.11, 15.36 e 18.38 e il doppio passaggio su Santa Cesarea (10,55 km) da disputare alle ore 10.17 e alle 14.42. L’arrivo finale con la premiazione dei vincitori è previsto in Piazza Mazzini a Lecce a partire dalle ore 21.

News dal Network

Promo