Premio Covid, 1.500 fra lavoratori della Sanitaservice e autisti del 118 sono ancora in attesa

30 Visite

«Voglio ricordare all’assessore alla Sanità Rocco Palese e al direttore del Dipartimento, Vito Montanaro, che alla fine di gennaio mancano solo otto giorni e che gli impegni si mantengono. E’ diventata intollerabile, infatti, l’attesa del Premio Covid per i dipendenti della Sanitaservice e gli autisti del 118 dipendenti dalle associazioni di volontariato» –  dichiara il vice presidente della Commissione Sanità e consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini che prosegue:

«Un Premio che 1.500 operatori della sanità si sono ‘guadagnati’ nel periodo più buio della storia degli ultimi anni: dal 15 marzo al 15 maggio del 2020, in piena ondata Covid. Un premio previsto da una legge nazionale per tutti coloro che avevano svolto un’attività sanitaria in emergenza pandemica e sancito da un accordo fra i sindacati e la Regione Puglia. Palese e Montanaro, di volta in volta, hanno promesso che sarebbe stato pagato, l’ultima scadenza è ora: entro il 31 gennaio. E’ vero mancano ancora otto giorni, ma meglio suonare fin d’ora la sveglia per evitare al danno si aggiunga la beffa, ovvero da essere acclamati come eroi a lavoratori totalmente abbandonati» – ha concluso Perrini.

Promo