Ponte Immacolata, in Puglia attesi 100.000 visitatori

119 Visite

 In Puglia per il ponte dell”Immacolata sono attesi 100mila visitatoti. Lo rende noto Coldiretti Puglia spiegando che tra le destinazioni più gettonate ci sono le città, seguite da campagna e parchi naturali. Per l”alloggio, i turisti – secondo l”associazione – sceglieranno case private di proprietà o di parenti e amici approfittando delle festività per mangiare buon cibo locale e per visitare i borghi di straordinaria bellezza della Puglia. Oltre sei cittadini su dieci (63%) frequentano quest”anno i tradizionali mercatini di Natale e solo il 6% non farà alcun acquisto mentre ben il 50% spenderà in prodotti enogastronomici che rappresentano l”acquisto più gettonato anche se molti scelgono decori natalizi, prodotti per la casa, oggetti artigianali, capi di abbigliamento e giocattoli, secondo Coldiretti – Ixé. “I rincari dei prezzi spinti dalla crisi energetica per la guerra in Ucraina spingono dunque quest”anno verso spese utili che – continua la Coldiretti regionale – premiano soprattutto il cibo.

E la migliore garanzia sull”originalità dei prodotti alimentari in vendita nei mercati è proprio quella della presenza personale del produttore agricolo che può offrire informazioni dirette sul luogo di produzione e sui metodi utilizzati”. Un fenomeno che è sostenuto in Puglia dalla presenza della rete dei mercati degli agricoltori di Campagna Amica alla quale fanno riferimento oltre 20 mercati dove è possibile acquistare senza intermediazione direttamente dai produttori cibi locali a chilometri zero che – rileva la Coldiretti regionale – non devono essere trasportati da migliaia di chilometri di distanza e garantiscono maggiore freschezza. A beneficiarne è l”intera filiera a partire dai consumi di cibi e bevande ai quali è destinato secondo la Coldiretti circa un terzo della spesa turistica tra ristoranti, pizzerie, agriturismi e cibo di strada.

Promo