San Cataldo, rimosso il chiosco. Sindaco: “fu assegnato senza procedura e pianificazione”

39 Visite

Rimosso il chiosco ubicato nella marina leccese di San Cataldo. Una battaglia vinta per l”amministrazione Salvemini che aveva negato la proroga di un permesso a costruire per il mantenimento della struttura, realizzata su una concessione demaniale «assegnata nel 2014 senza procedura di evidenza pubblica e al di fuori di ogni pianificazione costiera comunale», sostiene il primo cittadino di Lecce.

Il chiosco in questione, un prefabbricato di circa 40 metri quadrati con pedana, e” al centro di un procedimento penale, ancora in corso, e di un contenzioso amministrativo conclusosi con una sentenza del Consiglio di Stato che nel gennaio scorso ha riconosciuto le tesi del Comune di Lecce.

Promo