Caro energia, Marti (Lega): “subito 30 miliardi per arginare aumenti”

15 Visite

«Mi sento di assumere un impegno con Confindustria Puglia e Confindustria Lecce ma soprattutto con le piccole-medie imprese e le famiglie che oggi sono in seria difficoltà per la crisi energetica: la Lega porterà come primo atto del Governo di centrodestra l’immissione di liquidità di almeno 30 miliardi per arginare il fenomeno del caro-bollette ormai non più sostenibile».

Così il segretario regionale della Lega in Puglia e candidato nel collegio uninominale del Senato di Lecce Roberto Marti. «Il caso della Royal, l’azienda di gelati salentina apprezzata in tutto il mondo» – prosegue – «è emblematico: una bolletta da un milione di euro è speculazione pura. E metterebbe in ginocchio chiunque. E’ chiaro a tutti che le soluzioni sono diverse e che il raggiungimento dell’autonomia energetica è un obiettivo non piu’ rinviabile. Ma nel frattempo abbiamo l’obbligo di liberare subito e senza tentennamenti imprese e famiglie da questo stato di cose».

Promo