Festa giallorossa all’Arechi: il Lecce batte la Salernitana

45 Visite

Il Lecce conquista l’Arechi di Salerno, imponendosi per 2-1 e intasca 3 punti d’oro in chiave-salvezza. Passo indietro per la Salernitana che cade dopo cinque risultati utili consecutivi. L’allenatore Davide Nicola conferma il 3-5-2 e, con Fazio squalificato (al suo posto Gyomber), affida la fascia di capitano a Mazzocchi, fresco di convocazione in azzurro. Per il resto riparte dalla squadra che domenica sera ha pareggiato in casa della Juventus. Il Lecce di Baroni (squalificato e sostituito in panchina dal vice Del Rosso), invece, si schiera con il 4-3-3, con Banda, Ceesay e Di Francesco nel tridente. Le scelte, in avvio, premiano i salentini che hanno più gamba e vivacità. I granata nel primo tempo riescono a farsi vedere dalle parti di Falcone soltanto al 5′: Candreva lancia a rete Coulibaly, bravo a involarsi e a battere l’estremo difensore salentino. Ma il vantaggio viene annullato per fuorigioco. Scampato il pericolo, il Lecce si riorganizza e, quando riparte con il duo CeesayBanda, riesce a creare più d’un grattacapo alla difesa dei granata. Le occasioni migliori capitano sul finire di primo tempo: al 42′ Mazzocchi, servito da Candreva, fallisce di testa una buona chance. Sul capovolgimento la squadra giallorossa passa: ripartenza letale di Ceesay che scappa via a Daniliuc, salta Sepe e deposita la sfera in rete, facendo esplodere di gioia i 900 tifosi arrivati all’Arechi. Nel secondo tempo Nicola cambia Coulibaly e Gyomber con Kastanos e Bradaric, passando al 4-4-2. La scelta si rivela giusta: la Salernitana trova gli equilibri adatti e il Lecce va in difficoltà. Al 9′ Piatek fa le prove generali per il pareggio, ma Falcone si esalta e respinge il tiro a incrociare del polacco. Passano pochi secondi e la Salernitana fa 1-1: Candreva batte dalla bandierina, Rodriguez prova a colpire, ma Gonzalez devia la sfera alle spalle del proprio portiere. Sul risultato di parità la formazione di Nicola trova fiducia: al 17′ Piatek ci prova con una girata al volo su cross di Mazzocchi, ma la palla termina a lato. Sul fronte opposto è Banda a mettere i brividi all’Arechi, ma da buona posizione non inquadra lo specchio. Con il passare dei minuti, però, la spinta della Salernitana si affievolisce nuovamente. Il Lecce controlla senza problemi e al 38′ trova il gol-vittoria con il neoentrato Strefezza che, dal limite, beffa Sepe con un tiro che finisce all’incrocio. Al triplice fischio è festa giallorossa all’Arechi, la Salernitana cade per la seconda volta nella stagione.

Promo