Sicolo: occorrono risorse per il settore olivicolo salentino colpito dalla Xylella

43 Visite

«Uno dei problemi specifici della Puglia, per quanto riguarda il comparto primario, è rappresentato dagli effetti devastanti della Xylella sul settore olivicolo del Salento». Lo ha detto Gennaro Sicolo, presidente regionale di Cia Puglia nonché vicepresidente nazionale di Cia Agricoltori Italiani, a margine dell’incontro, oggi a Roma, con il ministro dell’Agricoltura, Stefano Patuanelli, assieme a una delegazione pugliese.

«Le province di Lecce, Brindisi e Taranto sono quelle più colpite dalla diffusione del batterio che distrugge gli uliveti. Abbiamo chiesto al ministro un impegno personale e di tutto il governo per favorire un’accelerazione sia nella erogazione degli aiuti, sia per le pratiche, gli espianti e i reimpianti», prosegue. «Oltre alle risorse già stanziate, ne servono altre per supportare le aziende olivicole che stanno cercando di continuare l’attività nonostante negli ultimi anni siano state nell’impossibilità di produrre e fare reddito», conclude.

Promo