La movida degenera in rissa a Castrignano del Capo: diverse le pattuglie intervenute. C’è già un primo responsabile

51 Visite

Una rissa ha coinvolto cinquanta persone all’alba nel Leccese, dove 4 ragazzi a bordo di un’auto di grossa cilindrata sono giunti in un noto locale della marina a Castrignano del Capo. Intorno alle 4 carabinieri e polizia sono intervenuti e, giunti sul posto, hanno trovato un mezzo centinaio di, tutte giovanissimi che -secondo le prime ricostruzioni- se le stavano dando di santa ragione. Secondo quanto appreso, alla base del gesto ci sarebbero futili motivi. Sul posto diverse pattuglie per sedare la rissa. Ad avere la peggio due ragazze, ferite, e trasferite in ospedale a Tricase. Indagini sono in corso per ricostruire l’accaduto e verificare le responsabilità.  I 4 ragazzi sopraggiunti a bordo dell’auto avrebbero lanciato sedie e tavolini contro due giovani che si trovavano lì e che a loro volta hanno reagito. Nel locale c’erano circa 50 persone tra cui due ragazze che sono state accidentalmente colpite e sono rimaste lievemente ferite. Secondo una prima ricostruzione, gli aggressori conoscevano le due persone contro le quali si sono scagliate. Alcuni dei presenti sono riusciti a scrivere il numero di targa dell’auto con cui sono fuggiti i quattro ragazzi, uno dei quali, il proprietario del mezzo, è stato già identificato. Sul posto sono intervenuti poliziotti e carabinieri che stanno visionando le immagini delle telecamere di sicurezza per individuare gli altri responsabili.

Promo