Confindustria Lecce interviene sulle liste d’attesa

66 Visite

“Il fine della
tutela della salute da parte del sistema sanitario nazionale non è compito
esclusivo dell’ambito pubblico, ma è un obiettivo dell’intero sistema sociale
cui concorrono soggetti pubblici e privati con ruoli diversi ma pari dignità”.
Con queste parole il presidente reggente di Confindustria Lecce Nicola Delle
Donne
commenta l’apertura del commissario dell’Asl di Lecce Stefano
Rossi
, il quale, durante l’incontro con i sindacati, per esaminare la grave
problematica delle liste di attesa e le derive che si stanno determinando sulla
salute dei cittadini, ha detto che ricorrerà al supporto e alla collaborazione
delle strutture private.

 

“Sono diversi
anni – continua Delle Donne – che sollecitiamo attraverso la Sezione Sanità
Farmaceutica dell’Associazione una visione unitaria della sanità, a servizio e
a tutela della salute pubblica. L’intensificarsi delle relazioni tra strutture
pubbliche e private rappresenta una base di partenza fondamentale per la
realizzazione di un sistema sociale qualificato ed efficiente”.

 

La Sezione Sanità Farmaceutica può svolgere un ruolo
proattivo al fine di potenziare l’offerta del servizio: “l’attuale fase–
afferma Giulio Ferrieri Caputi, presidente della Sezione – alla luce
delle nuove risorse stanziate con la legge di bilancio, per ampliare il novero delle
strutture accreditate ai fini del contenimento delle liste di attesa, consente di
inaugurare una nuova stagione di collaborazione virtuosa tra sistema pubblico e
privato con l’obiettivo di efficientare la capacità di risposta alle priorità
di assistenza, salute e cura dei cittadini. L’esperienza recente della
responsabilità e resilienza dimostrate dalle strutture private nel rispondere
alla pandemia supportando il sistema pubblico può solo confortare la scelta di
sviluppare ogni possibile forma di cooperazione”.

 

In tale ottica Confindustria Lecce ha chiesto ufficialmente
un incontro al commissario Rossi per definire i termini di un possibile accordo
operativo e contribuire così a dare risposte certe ed immediate ai cittadini.

Promo