Leroy Merlin – Call2Net, sciopero dei lavoratori di Arzano e Bitritto

75 Visite

«Dopo diversi incontri tra le segreterie nazionali e territoriali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil, con l’azienda subentrante Call2Net le distanze registrate tra le posizioni continuano ad essere notevoli».

E’ quanto si legge in una nota congiunta dei sindacati.

«Call2Net, che risultata aggiudicataria delle attività di customer care di Leroy Merlin, a oggi gestite da Covisian, sui siti produttivi di Arzano (Na) e Bitritto (Ba), dove operano 68 addetti, propone una assunzione ex novo che prevede la riduzione del profilo orario, l’azzeramento degli scatti di anzianità, il superamento dell’art.18 e la sede a Gallipoli (Lecce), ossia a 200 km da Bitritto e a 450 da Arzano», spiegano le organizzazioni sindacali.

«L’azienda uscente Covisian, dichiarando l’impossibilità di ricollocare le lavoratrici e i lavoratori operanti sulla commessa, ha avviato la procedura di licenziamento per le lavoratrici e i lavoratori coinvolti dal cambio di appalto», affermano i sindacati sottolineando che «il principio di territorialità della clausola sociale non è un termine negoziabile», chiedendo al ministero del Lavoro un «intervento immediato sulla committenza Leroy Merlin e sulla subentrante Call2Net affinché le istituzioni si facciano garanti dell’applicazione della clausola sociale». «Le segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil proclamano per l’intera giornata di giovedì 14 luglio lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori operanti sulla commessa Leroy Merlin», conclude la nota.

Promo