Inchiesta sanità nel leccese: Ruggeri e Renna si avvalgono della facoltà di non rispondere

59 Visite

Salvatore Ruggeri si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’ex senatore e assessore regionale finito agli arresti domiciliari mercoledì scorso nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria Re Artù sugli intrecci tra politica, affari e sanità, è comparso accompagnato dai suoi legali questa mattina davanti al gip Simona Panzera per l’interrogatorio di garanzia. Pochi minuti per annunciare la volontà di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Lo stesso ha fatto Antonio Renna commissario unico del consorzio di bonifica Ugento Li Foggi e Arneo. In carica come consigliere comunale ad Alliste è stato sospeso dalla Prefettura.

Promo