lecce: rapina all’ufficio postale di Calimera. Interviene il sindacato Cgil

73 Visite

«Più volte abbiamo denunciato la delicatezza, specie in determinati periodi, di quegli uffici postali con layout aperto, dove non esiste alcuna protezione, tantomeno alla porta d’ingresso: qui i balordi possono agire indisturbati mettendo a repentaglio vite umane di cittadini e lavoratori».

Lo dichiara Tommaso Moscara, segretario generale della Slc Cgil di Lecce commentando la rapina avvenuta nell’ufficio postale a Calimera (Lecce).

«In particolare nel periodo del pagamento delle pensioni, come organizzazioni sindacali abbiamo sempre chiesto la presenza di una guardia giurata, che potesse anche fungere da deterrente ai malintenzionati – aggiunge – Cosa dobbiamo aspettare, prima che ci sia una chiara organizzazione da parte dell’azienda che risponda a canoni di sicurezza?».

«Chiediamo a Poste italiane di verificare immediatamente la sicurezza negli uffici, ma soprattutto di mettere i propri dipendenti nelle condizioni di poter lavorare tranquillamente durante l’orario di lavoro – conclude – Questa organizzazione sindacale utilizzerà tutte le strade e le sedi utili per rimarcare quanto detto e rassicurare i lavoratori».

Promo