All’Università di legge arricchita l’offerta formativa. Le opportunità per i dipendenti della Pubblica Amministrazione

53 Visite

Sessantanove corsi di laurea e 13 master, didattica asincrona, sottoscrizione del protocollo d’intesa “PA 110 e lode” e una nuova campagna di comunicazione: sono le novità presentate questa mattina dal rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice.

«Nell’anno accademico 2022/2023 consolidiamo la nostra ampia offerta didattica, che lo scorso anno si è arricchita con l’istituzione del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia a orientamento tecnologico e che si completa quest’anno con quella del corso di laurea in Infermieristica- ha detto Pollice– mentre nei prossimi giorni verranno aperte le iscrizioni anche a 13 master di primo e secondo livello. Per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni, con l’iniziativa “PA 110 e lode” apriamo la possibilità di iscrizione a condizioni agevolate a numerosi corsi di laurea e master».

«Per gli studenti che lavorano, che sono genitori di bambini di età inferiore a 3 anni, per gli studenti atleti, gli studenti detenuti, gli studenti italiani e comunitari residenti all’estero e gli studenti iscritti ai corsi di studio che rilasciano il doppio titolo, il nostro Ateneo avvia una sperimentazione che consentirà loro di seguire diversi corsi in modalità asincrona- ha proseguito il rettore – Assieme al lancio di una campagna di comunicazione dal linguaggio fresco e giovanile, e all’incremento delle attività di orientamento, con tutte queste iniziative rinnoviamo l’invito a scegliere la nostra Università, la sua dinamicità e la sua capacità di sostegno dei progetti professionali e di vita di studenti e studentesse, come dello sviluppo del territorio».

«Lavoriamo – ha concluso Pollice -, intanto, a una significativa revisione dell’offerta formativa per l’anno accademico 2023-24, con un ulteriore ampliamento dei percorsi triennali e magistrali».

Promo