Maxi operazione anti abusivismo sul litorale leccese: blitz delle forze dell’ordine

51 Visite

Task force antiabusivismo in azione all’alba di oggi sulle spiagge del Leccese: spiagge trasformate in bazar e dormitori a cielo aperto. Tutto abusivo. Una maxi operazione coordinata dalla questura di Lecce ha portato all’alba decine di uomini tra carabinieri, poliziotti, finanzieri, capitaneria di porto e agenti della municipale su almeno dieci dei chilometri di costa di Porto Cesareo in provincia di Lecce.

Scoperti e sequestrati oltre 10 negozi ambulanti abusivi su rotelle, gestiti da stranieri che ogni giorno vendono giocattoli, chincaglieria, abiti e attrezzature per il mare, rigorosamente contraffatti, tra i bagnanti in vacanza. Scoperte e smantellate le tende utilizzate da alcuni di quei venditori abusivi per passare la notte sulle stesse spiagge su cui di giorno esercitano l’attività commerciale illecita.

A differenza delle stagioni passate, il bivacco e la sosta notturna sugli arenili, trasformati in dormitori, cucine e latrine a cielo aperto, avevano creato problemi di natura igienico sanitarie oltre che di ordine pubblico. Alcuni dei responsabili sono riusciti a fuggire alla vista degli uomini in divisa, lasciando la merce sul posto e facendo perdere le proprie tracce. Due persone invece sono state fermate e trattenute negli uffici competenti; una è risultata clandestina, sprovvista di permesso di soggiorno e altri documenti, dell’altra invece si sta valutando la posizione. La merce sottoposta a sequestro ammonta a diversi quintali per decine di migliaia di euro. Si tratta del primo blitz a inizio stagione estiva, ma «ne seguiranno altri fino a fine stagione» come fanno sapere le autorità intervenute. 

Promo