Traffico e detenzione di armi ed esplosivi: chiesta condanna a 12 anni per l’ex gip Giuseppe De Benedictis

59 Visite

La Procura di Lecce ha chiesto la condanna a 12 anni di reclusione per l’ex gip di Bari Giuseppe De Benedictis, accusato – in concorso con l’imprenditore agricolo Antonio Tannoia e il caporal maggiore capo scelto dell’Esercito Antonio Serafino di traffico e detenzione di armi ed esplosivi, anche da guerra, del relativo munizionamento e di ricettazione. La Procura ha chiesto per Tannoia la condanna a 12 anni e 8 mesi di reclusione.

Le richieste di condanne sono state avanzate dinanzi alla gup Laura Liguori nell’ambito di un processo che si sta celebrando con il rito abbreviato. Serafino ha invece proposto di patteggiare la pena a 5 anni di reclusione con il consenso della Procura. Dopo la requisitoria dell’accusa e le arringhe difensive, la giudice si è ritirata in camera di consiglio. La sentenza è attesa entro oggi.

Promo