Prorogata la mostra Deflections a lecce

59 Visite

E’ stata prorogata sino al prossimo 29 giugno la
mostra “Deflections” in corso nell’ex chiesa di San Francesco della Scarpa a
Lecce. L’esposizione era stata inaugurata lo scorso 4 giugno e avrebbe dovuto
chiudere i battenti il 24 giugno.

“Deflections” è ideata e curata da Giacomo Zaza, in
collaborazione con la Galleria Tiziana Di Caro di Napoli, patrocinata dalla
Provincia di Lecce e dal Polo Biblio-Museale Castromediano. Espongono cinque
artisti: Antonio Della Guardia di Salerno; Shadi Harouni di Hamedan (Iran);
Glenda Leòn, La Habana (Cuba); Paola Mancinelli di Taranto; Lina Selander di
Stoccolma (Svezia).

“Ad ogni artista corrisponde una deviazione cognitiva
e visiva – spiega Zaza, il curatore della mostra – ciascuna deviazione ci
allontana dai campi abituali, che oggigiorno possiedono un elevato tasso di
mediatizzazione schematizzante, e ci avvicinano a immagini nate
dall’esplorazione, dal racconto, dalla negoziazione. Immagini che possiedono
implicazioni culturali e politiche”.

Promo