UniSalento: convegno sull’emancipazione femminile nella storia

35 Visite

Da oggi a sabato si svolge al rettorato dell’Università del Salento il quarto convegno internazionale di storia dell’educazione sul tema “Madri di Diritti. L‘emancipazione femminile nei volti delle sue pioniere”.

Spiega Anna Maria Colaci, responsabile scientifica del convegno: «Riscopriremo volti e momenti fondamentali del femminismo italiano e internazionale» per delineare la «rivoluzione femminile» che «a partire dall’Unità d’Italia e per tutto il corso del Novecento, porterà alla parità di diritti e all’uguaglianza di genere» . Attraverso le ricerche di diversi studiosi verranno portati alla luce personaggi, storie, momenti chiave e teorie che propongono nuove riflessioni sul movimento di rivendicazione dei diritti civili, economici, politici delle donne.

Le ricerche presentate apporteranno nuove prospettive, nuovi protagonisti, nuove priorità al panorama di studi del settore a livello nazionale e internazionale. Interverranno relatori provenienti da importanti atenei europei, come l’Università della Navarra e l’Università Eötvös Loránd di Budapest, e italiani, quali Bari, Bologna, Cosenza, Firenze, Foggia, Milano, Messina, Padova, Salerno, Torino, e diversi relatori di UniSalento.

Oggi, alle 15,30 il via ai lavori con il rettore Fabio Pollice ed il sindaco Carlo Salvemini. In particolare domani Caterina Sindoni – Università di Messina – traccerà dei ritratti di maestre “pioniere” nel sud Italia tra Ottocento e Novecento; Maria Cristina Morandini – Università di Torino – parlerà della marchesa Giulia Colbert di Barolo e dell’esperienza all’avanguardia dell’educazione delle donne nelle carceri piemontesi tra il 1821 ed il 1849; Brunella Serpe – Università della Calabria – dei diritti dell’infanzia e politiche di genere negli interventi delle Madri Costituenti; Carla Callegari – Università di Padova – di Anna Freud e Alice Goldenberger sull’ «esperienza di Lindfield. Riportare alla vita i bambini degli inferni». Franca Pesare – Università di Bari – si focalizzerà su Isabella d’Aragona e suor Elia di San Clemente; Fabio Stizzo – Università della Calabria . sulle madri della Resistenza nel cinema neorealista. Sabato mattina Salvatore Colazzo – Università del Salento – parlerà di Luisa Levi, una pioniera dell’educazione sessuale e Barbara De Serio – Università di Foggia – di Maria Montessori e della maternità sociale.

Promo