A Spongano il libro arriva a casa nel cartone della pizza

39 Visite

La cultura arriva nel cartone della pizza in modalità “take away”, a Spongano, piccolo comune in provincia di Lecce. Una autentica rivoluzione culturale avviata da Alessandra Crocco e Alessandro Miele dalla compagnia teatrale Ultimi Fuochi, che andrà avanti per tutto il mese di maggio coinvolgendo non solo gli abitanti di Spongano, ma tanti altri curiosi in arrivo da fuori. Lettura, teatro, nuova socialità e aggregazione si fondono in questa iniziativa che ha già trovato l’adesione di una cinquantina di persone di età compresa tra i 6 e i 60 anni.

Per tutto il mese sarà possibile ordinare un pasto rivoluzionario preparato dal Comitato Centrale della Rivoluzione, che si trova nel centro di aggregazione giovanile del paese. All’interno del tradizionale cartone da pizza, però, non ci sarà niente di commestibile, solo cibo per mente e cuore. I lettori ribelli, infatti, riceveranno un libro in prestito della Biblioteca comunale, scelto dagli organizzatori in base all’età, ai gusti e alle caratteristiche dei fruitori, accompagnato dai gadget della rivoluzione dei libri e da una lettera di istruzioni.

A chi parteciperà verrà chiesto di leggere il libro assegnato e sceglierne un frammento in vista della formazione di un archivio di testi che vengono di volta in volta trasformati in clip audio e disseminati in forma di QR code nelle strade e nei negozi. Il paese sarà letteralmente presidiato da frammenti di cultura e storie che rivivono nella voce di attori e attrici della compagnia, che li interpretano e li mettono a disposizione della comunità. Basterà munirsi di smartphone e, passeggiando per le vie del paese, si ascolteranno gratuitamente storie straordinarie, differenti eppure in qualche modo legate tra loro. Il servizio è gratuito.

«Chiunque può ripercorrere il lavoro dei lettori ribelli semplicemente portando con sé lo smartphone – racconta all’AGI Alessandra Crocco -. E’ bello scoprire l’entusiasmo delle persone di fronte a questa iniziativa, in un momento storico in cui ci appropriamo di una socialità che è mancata troppo a lungo a causa della pandemia. Molti arrivano al centro di aggregazione giovanile emozionati e impazienti di scoprire cosa c’è dentro il cartone e questo è importante. Già soltanto il fatto di uscire di casa per andare a procurarsi un libro misterioso è un gesto straordinario. Negli ultimi due anni ci siamo ripiegati su noi stessi, grazie a questa piccola rivoluzione culturale invece che un po’ una chiamata alle armi della condivisione, scopriamo – dice – che ci sono delle persone che, pur potendo procurarsi libri in vari modi, decidono di prendere un appuntamento con noi, di rispondere a un test che ci permette di scegliere per loro il libro adatto, abbiamo uno scambio umano diretto e questa relazione poi continua finche’ non ci dicono quale frammento scelgono».

Per richiedere un take-away letterario è necessario mandare un messaggio whatsapp al 388 1271999 con il testo “Sono pronto/a”. La rivoluzione nasce nell’ambito del progetto “Stati di Aggregazione” di Ultimi Fuochi Teatro, vincitore dell’Avviso Spazi di prossimità della Regione Puglia e patrocinato dal Comune di Spongano.

Promo