Fratelli d’Italia: «Inaccettabile escludere i non vedenti dai concorsi Arpal»

41 Visite

«Chiediamo all’assessore alle Politiche sociali, Rosa Barone, di intervenire sull’esclusione dei non vedenti dal concorso Arpal che prevede l’assunzione di 88 unità»: la richiesta arriva dal gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale pugliese.

«Una discriminazione – proseguono i consiglieri di Fdi – di fatto ed a nostro dire, che ci lascia sconcertati perché, anche in questa occasione, la sinistra si dimostra lontana dalle categorie più deboli a differenza di quanto proclama nei dibattiti o comizi pubblici. Intanto si fa notare che l’idoneità alla mansione va valutata all’atto dell’assunzione e dell’avvio al lavoro con la visita pre-assuntiva da parte del medico competente il quale avrà il compito di valutare se la disabilità del non vedente può essere superata con ausili tecnologici perché nella disabilità è imperativo mettere on atto ogni azione per il recupero sociale e lavorativo della persona nel rispetto della sua dignità. Per questo riteniamo si debba intervenire».

Promo