Eleonora e Daniele, i fidanzati uccisi a Lecce: chiesto l’ergastolo per il responsabile

80 Visite

La pm della procura di Lecce ha chiesto la condanna all’ergastolo, con isolamento diurno per un anno, per Antonio De Marco, l’ex studente universitario del corso di laurea in Scienze infermieristiche, reo confesso di aver ucciso a coltellate i fidanzati Eleonora Manta, 30 anni, dipendente Inps a Brindisi, e Daniele De Santis, 33, arbitro di calcio, di Lecce, la sera del 21 settembre 2020, nell’abitazione in via Montello, a Lecce, in cui erano andati a convivere.

La richiesta è stata avanzata alla Corte d’Assise di Lecce, di fronte alla quale pende il processo, dalla pm Maria Consolata Moschettini che nel corso della requisitoria, ha sottolineato come il duplice omicidio sia stato aggravato dalla premeditazione e dalla crudeltà De Marco, che all’epoca aveva 21 anni, venne arrestato a distanza di 7 giorni dal duplice omicidio ed è ristretto nel carcere di Lecce.

Promo