Calcio. Aggredirono un tifoso dopo la fine del match Parma-Lecce, Daspo per 4 supporters gialloblù

87 Visite

Sabato scorso hanno aggredito un tifoso del Lecce un’ora e mezza dopo la fine del match del campionato di serie B con il Parma, che si era svolto senza disordini allo stadio ‘Tardini’ nella città ducale. E ora per i quattro responsabili, tutti tifosi del Parma, è stato emesso il Daspo.

A darne notizia è la Questura della città emiliana, con il questore Massimo Macera che, in una nota, afferma che «episodi del genere vanno immediatamente puniti e condannati», aggiungendo che «l’intensificazione del controllo del territorio e l’aumento delle pattuglie consente di contrastare questi fenomeni di illegalità, per fortuna sporadici».

L’episodio, ricostruisce la Questura, è avvenuto appunto «circa un’ora e mezza dopo la fine della partita», quando la Sala operativa ha comunicato agli agenti presenti in zona stadio che «una passante aveva contattato il 113 segnalando in via Emilia, di fronte al Barilla Center, un gruppo di tifosi parmigiani». Giunte sul posto, le pattuglie «sono riuscite a bloccare, nei pressi di una pizzeria, quattro ragazzi, e subito dopo è stato chiamato il 118 per soccorrere la vittima, portata in ospedale e dimessa con prognosi di 15 giorni per la frattura del setto nasale».

La Digos ha poi identificato i responsabili, di età compresa tra i 20 e i 40 anni, che sono stati portati in Questura per essere fotosegnalati e, una volta ascoltate le testimonianze dei presenti e della vittima, denunciati per lesioni in concorso. Nei loro confronti la Divisione Polizia anticrimine «ha inoltre emesso un Daspo di due anni per due di loro e di tre per un altro», mentre per il 40enne, che aveva già ricevuto il Daspo in passato, il provvedimento sarà valido per cinque anni. Per tutti, infine, è scattato il divieto di accedere a tutti gli impianti dove si disputeranno manifestazioni calcistiche e a tutte le manifestazioni sportive professionistiche.

Promo