Muore dopo essere stato dimesso da ospedale a Lecce, 22 medici indagati

803 Visite

Ventidue medici dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce sono indagati nell’ambito delle indagini sulla morte di un paziente dimesso dopo un incidente stradale. Cosimo Sprò, pensionato di 78 anni di Calimera, nel pomeriggio del 7 febbraio, ed era stato accompagnato al’ospedale. Le sue condizioni del non sembravano gravi, tanto che aveva fatto ritorno a casa, con un collare, la sera stessa.

Nelle ore successive però la situazione si era aggravata a tal punto da rendere necessario un nuovo ricovero. Il pensionato era stato trasferito in neurochirurgia, per poi passare in rianimazione e quindi in pneumologia dove è deceduto il 12 marzo scorso. La pm Maria Consolata Moschettini, titolare del fascicolo, ha avviato l’inchiesta per fare chiarezza sulla morte dell’uomo. I medici iscritti nel registro degli indagati operano tra pronto soccorso, neurochirurgia, pneumologia e rianimazione. Un atto dovuto in attesa dell’autopsia.

Promo