Ucraina: Caritas Lecce si prepara ad accogliere nuovi arrivi

91 Visite

 La Caritas di Lecce ha offerto a Caritas italiana una disponibilita’ iniziale di 105 posti per accogliere i profughi ucraini, distribuiti per il momento nella parrocchia di San Lazzaro a Lecce e in un appartamento di via Monteroni gestito dalla cooperativa “Madre Santina onlus”, mentre donne con bambini saranno ospitati nella comunita’ per minori delle Discepole del Sacro Cuore, e presso le Marcelline di Lecce.

Un punto di accoglienza è stato individuato a Merine nella Casa di spiritualità Cuore Immacolato di Maria“.Infine, sono disponibili in città quattro appartamenti autonomi di proprietà privata. Il 28 marzo inizieranno in diocesi le operazioni di trasferimento dei profughi da Roma a Lecce e di accoglienza nelle strutture elencate.

La Caritas di Lecce, in linea con la Caritas italiana e con le altre diocesi pugliesi, al momento, non ha organizzato raccolte ed invii di generi di prima necessità in quanto risulta pressoché impossibile penetrare nei territori di guerra. E’ stata, invece, avviata una raccolta fondi per ‘Emergenza Ucraina’.

Promo