Lecce, deturpati muri della città con scritte. Denunciate due studentesse Erasmus spagnole

729 Visite

La Polizia di Stato di Lecce nelle prime ore della notte ha denunciato due cittadine spagnole per imbrattamento e deturpamento di cose altrui. Tramite il sistema di videosorveglianza cittadino, monitorato costantemente dagli agenti in servizio alla Centrale Operativa della Questura, sono state notate due ragazze che avevano imbrattato con vernice di colore rosa il muro di un palazzo in via Brancaccio. I poliziotti intervenuti hanno colto in flagranza le due donne che, oltre ad aver imbrattato l’immobile, avevano deturpato, con la stessa bomboletta, dei pannelli in legno posti su una impalcatura collocata in Vico dei Verardi e altri immobili siti in via Ferrari e via Dei Perroni.

Le scritte riportavano la frase ‘Andalusia Libra’ con una stella a cinque punte e la parola ‘Pisardo’. La bomboletta spray è stata sequestrata e le due ragazze, entrambe ventenni, a Lecce da qualche mese con il Progetto Erasmus nella Università degli Studi, sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria competente per l’imbrattamento di più beni immobili.Una delle due, tra l’altro, vanta un precedente specifico in quanto già denunciata per un fatto analogo, imbrattamento e deturpamento di cose altrui, risalente allo scorso 12 febbraio, in Piazza Sant’Oronzo. In quella circostanza la giovane, con una bomboletta spray di colore nero, aveva imbrattato l’edicola, i portici, sempre della stessa piazza, ed il muro perimetrale di un’abitazione e della Banca Unicredit di vico Storto Carità Vecchia, con delle frasi scritte in lingua spagnola contro la Polizia.Oltre al deferimento in stato di libertà delle due ragazze, si sta valutando l’emissione di ulteriori provvedimenti.

Promo