Puglia: Maraschio, nucleo di vigilanza ambientale a tutela dell’ambiente e della legalità

75 Visite

«L’assessorato all’Ambiente della Regione Puglia è impegnato in modo costante nel delicato compito della difesa del territorio, attraverso il perseguimento di una strategia complessiva finalizzata all’adozione di molteplici interventi sia in direzione di salvaguardia e risanamento, che di riqualificazione e messa in sicurezza del territorio pugliese. Accanto a queste azioni si associa una sempre più efficiente attività di vigilanza e controllo». 

Lo ha affermato in una nota l’assessore Anna Grazia Maraschio: «Vorrei, per questo, ringraziare i dipendenti del Nucleo di Vigilanza Ambientale afferente alla Sezione regionale di Vigilanza del Dipartimento Ambiente, Paesaggio e Qualità dell’aria per l’attività di vigilanza ambientale e di controllo che svolgono quotidianamente. Un lavoro prezioso di tutela del territorio e dell’intera collettività che spesso da’ risultati davvero importanti, come è successo qualche giorno fa, quando, a seguito di una collaborazione con i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria di Taranto, è stato possibile portare alla luce le attività occulte e illecite relative allo smaltimento di liquami fognari di una ditta della provincia ionica. Fermo restando che seguiremo con attenzione l’evolversi di questa specifica vicenda e, se del caso, ci costituiremo parte civile, mi preme evidenziare il rilevante contributo delle nostre strutture addette alla vigilanza ambientale. Un impegno costante e troppe volte in sordina di dipendenti regionali, il cui lavoro permette di perseguire alcuni fondamentali obiettivi di questa Amministrazione: tutelare il territorio, preservare le ricchezze naturali, garantire la salubrità dell’ambiente e di conseguenza dei cittadini, combattere ogni forma di illegalità».

Promo