San Cataldo: minaccia di morte padre e sorelle, 47enne in carcere

513 Visite

Padre e sorelle aggredite e minacciate di morte: con l’accusa di maltrattamenti in famiglia è stato arrestato e portato in carcere un 47enne di Lecce. L’arresto è stato eseguito dagli agenti della Polizia di Stato intervenuti in una villetta di San Cataldo nel tardo pomeriggio di sabato. “L’uomo, scarcerato l’anno prima, era stato ospitato dal padre nella villetta bifamiliare insieme alle altre due figlie”, spiega oggi la questura di Lecce in una nota.

“Pretendeva continuamente denaro e inveiva contro i suoi familiari, a volte anche spintonandoli e minacciandoli di morte. Esasperato da tale situazione, il padre aveva chiesto al figlio di trovarsi un’altra sistemazione e a quel punto il 47enne, in preda all’ira, ha cercato di colpirlo con una sedia”, prosegue la nota. “Mentre venivano acquisiti tutti questi elementi dagli agenti, il 47enne ha fatto irruzione in casa pretendendo dal padre mille euro per andar via e ha cercato di lanciare un posacenere in vetro”. L’uomo è ristretto nel carcere Borgo San Nicola di Lecce.

Promo