Covid: via libera del Consiglio per l’istituzione di una commissione di inchiesta in Puglia

92 Visite

La III commissione del Consiglio regionale pugliese ha dato il via libera, su richiesta di Fratelli d’Italia, all’istituzione di una commissione di inchiesta e indagine sulla gestione Covid-19 in Puglia.

“La proposta di legge – spiega Ignazio Zullo, capogruppo di Fdi – non ha nessun intento giustizialista, men che meno sostituirsi ad altre istituzioni, compresa la stessa commissione Sanità che benché’ svolga egregiamente il suo lavoro, mai potrebbe approfondire con studi ad hoc ciò che è accaduto in Puglia da marzo 2020 in poi. Oggi che, grazie ai vaccini, la pandemia non ha stessa l’aggressività e mortalità dell’inizio diventa, perciò, importante capire i ritardi, ma anche gli errori, specie quelli fatti durante l’emergenza, quando il Covid era un virus sconosciuto, perché finita, appunto la fase di emergenza, si possa a livello sanitario convivere con il Covid migliorando non solo i servizi sanitari, ma anche quelli socio-assistenziali”.

La commissione dovrà analizzare e valutare quanto fatto “con riferimento anche all’utilizzo delle risorse strumentali e finanziarie”, si legge nel testo. La commissione sarà composta da nove consiglieri regionali, di cui cinque in rappresentanza della maggioranza e quattro in rappresentanza della minoranza. “La commissione – è scritto nella pdl – può acquisire tutti gli atti deliberativi e preparatori che ritiene opportuno, senza che possa essere opposto il segreto di ufficio”.

Promo