Nardò, tre operai trovano portafogli con 1.800 euro e lo restituiscono

330 Visite

Trovano un portafoglio per strada contenente 1.885 euro in contanti, con carte e documenti d’identità, e lo riconsegnano al proprietario, rifiutando qualsiasi ricompensa offerta dall’uomo che avrebbe voluto premiarli lasciando loro l’intera somma. E’ accaduto a Nardò, in Salento. Protagonisti del gesto Lucio Marrazzo con il figlio Alberto e il collaboratore Nico Blago, tre giovani fabbri di Aradeo. La storia e’ stata svelata dal sindaco di Nardò, Pippi Mellone.

A perdere il portafogli il signor Mino Spano, 61 anni, ex arbitro professionista e gia’ collaboratore del Sassuolo calcio, oggi impiegato in un’azienda di ceramiche, da qualche giorno a Nardo’ per seguire i lavori di ristrutturazione di una casa di famiglia. Questa mattina, a sorpresa, i tre fabbri hanno ricevuto nella loro officina la visita del sindaco e del professionista che per sdebitarsi ha regalato a ciascuno di loro una maglia del Sassuolo. Maglia in dono anche al sindaco Mellone, collezionista di maglie di calcio.

Promo