Lecce: molotov contro caserma carabinieri di Neviano

593 Visite

Una bottiglia molotov contro la caserma dei carabinieri di Neviano (Lecce), a distanza di tre giorni dal blitz antimafia che ha portato a 15 arresti in provincia di Lecce.

La caserma, stando a quanto si apprende, è stata presa di mira questa sera attorno alle 19 da un uomo. Acquisiti i filmati registrati dalle telecamere del sistema di videosorveglianza. Fra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dai militari, l’avvocato Antonio Megha, assessore comunale a Neviano, titolare delle deleghe alla Cultura, all’Istruzione e al Contenzioso, accusato di voto di scambio politico-mafioso, finito ai domiciliari. Megha si è dimesso e nel corso dell’interrogatorio di garanzia ha respinto l’accusa. L’inchiesta ruota attorno alle figure di due fratelli, Antonio e Michele Coluccia di Noha di Galatina (Lecce), ritenuti a capo di un gruppo di stampo mafioso.

Promo