Unisalento, busto dedicato al filosofo Giulio Cesare Vanini

82 Visite

 Questa mattina, al complesso Studium 2000 dell’Università del Salento, a Lecce, si tiene l’inaugurazione di un busto bronzeo dedicato al filosofo salentino Giulio Cesare Vanini, nato a Taurisano nel 1585 e annoverato tra i protagonisti della nascita del pensiero moderno europeo. Realizzato dallo scultore taurisanese Donato Minonni, il busto sarà scoperto simbolicamente nel giorno dell’anniversario della morte del filosofo, che fu bruciato per ateismo a Tolosa il 9 febbraio 1619, quando aveva da poco compiuto 34 anni.

La cerimonia, introdotta e moderata da Domenico Fazio, docente di Storia della filosofia all’Università del Salento ed aperta dai saluti del rettore Fabio Pollice, vede l’intervento dell’autore del busto, il direttore emerito della Biblioteca “Nicola Bernardini” di Lecce Alessandro Laporta, che ha recentemente scoperto un’edizione sconosciuta del “De admirandis”, l’opera più famosa di Vanini, e il Vicepresidente del Centro Internazionale di Studi Vaniniani Mario Carparelli, il quale presenterà il volume che raccoglie gli atti del convegno “Giulio Cesare Vanini: dal Salento all’Europa”, tenutosi a Lecce il 12 dicembre 2019. L’Università del Salento vanta una tradizione di studi vaniniani ultrasessantennale, avviata da Antonio Corsano e portata avanti da Giovanni Papuli e dalla sua scuola.

Promo