Lecce a caccia della fuga contro il Como. Appena dietro Pisa e Lecce

80 Visite

 Il campionato di Serie B, giornata dopo giornata, diventa sempre più avvincente, combattuto e pieno di colpi di scena. La classifica è adesso guidata dal Lecce, che nell’ultimo turno ha scavalcato in un sol colpo Pisa e Brescia. Sei gare domani alle 14: i giallorossi, dopo il successo interno col Vicenza faranno visita, nella 21esima giornata, al Como di Gattuso. I lombardi nelle ultime tre uscite hanno raccolto solo due punti, mentre la compagine guidata da Baroni è reduce da tre successi. Ancora senza vittorie il 2022 del Pisa, secondo in classifica a -1 dal Lecce.

Dopo la sconfitta casalinga contro il Frosinone per il gruppo di D’Angelo è arrivato il pareggio esterno con la Spal. I toscani adesso sono chiamati alla trasferta contro un’Alessandria in lotta per non retrocedere. Testacoda anche per il Brescia che sfida il Cosenza allo stadio San Vito. I lombardi provengono da quattro risultati utili consecutivi, ma non devono sottovalutare i calabresi che nell’ultimo turno sono riusciti a stappare un punto al Cittadella. Tra i match più affascinanti quello tra Benevento e Parma. Padroni di casa che nel 2022 hanno ottenuto una vittoria, un pareggio e una sconfitta, ma restano tra le formazioni in lotta per la promozione diretta; gli emiliani dall’altra parte hanno fin qui deluso le aspettative, ma dopo un buon mercato di riparazione vogliono provare a risalire la graduatoria per ottenere un piazzamento in zona playoff. Il Crotone, reduce dal secondo 1-1 consecutivo in trasferta, ospitano il Cittadella di Gorini che nel nuovo anno ha ottenuto solo tre punti, frutto di tre pareggi. Partita tra due formazioni che non vincono da diverse giornate, quella che andrà in scena al Liberati di Terni tra Ternana e Reggina. I padroni di casa hanno conquistato l’ultima volta i tre punti a fine novembre, per poi infilare una serie di tre pareggi e due sconfitte; gli amaranto invece sono riusciti a far addirittura di peggio in termini di risultati, tanto che vi è stato un altro avvicendamento in panchina, con l’arrivo di Roberto Stellone a prendere il posto di Mimmo Toscano.

Alle 16.15 il Frosinone di Grosso, in piena salute e forma, sfida il fanalino di coda Vicenza: un match che nasconde insidie per i ciociari settimi in classifica, infatti i biancorossi nell’ultimo turno hanno ottenuto un successo con l’Alessandria che sembra aver riacceso un po’ il morale della squadra. Alle 18 al Del Duca l’Ascoli, una delle sorprese di questo torneo, sfida il Perugia. Le due formazioni vengono da momenti contrapposti: i marchigiani provengono da due vittorie consecutive, mentre gli umbri non vincono da quattro gare. Domenica le ultime due partite, entrambe alle 16.15: sfida ad alta quota quella tra Cremonese e Monza, rispettivamente quinta e sesta in classifica con 35 punti a testa. I padroni di casa nell’ultimo match hanno perso con la neocapolista Lecce, mentre gli ospiti hanno vinto per 1-0 contro la Reggina.

Scontro diretto salvezza, infine, quello tra Pordenone, ultima in classifica, e Spal, appena fuori dalla zona playout. L’umore dei ramarri è positivo dopo aver espugnato – inaspettatamente – il campo del Perugia, mentre i ferraresi sono in crisi di risultati e nelle ultime quattro gare hanno raccolto solo due punti.

Promo