Ragazza scomparsa nel 1999:gip Lecce si riserva su archiviazione

71 Visite

Il gip di Lecce, Marcello Rizzo, si è riservato di decidere sull’opposizione alla richiesta di archiviazione dell’inchiesta sulla scomparsa e sul presunto omicidio di Roberta Martucci, che risale al 20 agosto 1999. La ragazza aveva 28 anni quando si persero le sue tracce a Torre San Giovanni, Marina di Ugento, nel Salento. Unico indagato, per le ipotesi di omicidio volontario e occultamento di cadavere, è il cognato della donna.

A opporsi alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Lecce è stata una delle sorelle di Roberta Martucci, Lorella, sulla scorta delle conclusioni a cui sono giunte le criminologhe Roberta Bruzzone e Isabel Martina, consulenti della famiglia. Il gip dovrà ora decidere se archiviare il caso, se disporre un ulteriore supplemento di indagini o infine se ordinare al pm l’imputazione coatta.

“Il mio assistito – ha detto Francesca Conte, difensore dell’indagato – è assolutamente estraneo a questa vicenda, ne e’ stato dilaniato. Non c’entra assolutamente niente con la scomparsa e con il presunto omicidio della povera Roberta Martucci”.

Promo