LO SGUARDO IN AVANTI

63 Visite

Qualche tempo fa si è sviluppato tutto un dibattito di scandalizzati sull’auspicio di Giorgia Meloni su un prossimo Presidente della Repubblica che fosse un “Patriota”.

Un dibattito surreale per due motivi:

A) Negli USA, ad esempio, ma anche in una qualsiasi altra grande democrazia occidentale, sarebbe vero il contrario, un candidato Presidente che non si definisse un “patriota” non avrebbe alcuna possibilità di essere eletto. 

B) Tutta la disputa intorno a quella frase si è sviluppata su Fascismo, Antifascismo, Partigiani e nostalgie varie, con lo sguardo perennemente all’ indietro che caratterizza il clima culturale schifoso che abbiamo in Italia.

Io lo vorrei tanto un prossimo Presidente “Patriota” e lo vorrei davvero, con i fatti.

L’Italia è il Paese con la più bassa natalità del mondo, il Paese quindi più vecchio del mondo, il Paese quindi il cui popolo è più rapidamente destinato alla sparizione, con tutto il suo patrimonio di tradizioni e di cultura, quello su cui Alberto Angela fa le sue trasmissioni televisive che tanto piacciono.

Ecco io vorrei un Presidente che ponesse al primo punto dell’agenda degli obiettivi dell’Italia questo.

E che a chi su questo ironizzasse o lo accusasse di nostalgie per il passato, rispondesse con una quirinalizia, sonora, pernacchia.

PINUCCIO TARANTINI

Promo