Aggressione al personale sul treno Milano-Lecce, allarme dei sindacati

50 Visite

Le segreterie sindacali della regione Puglia Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil e Fast Confsal denunciano un’aggressione subita da un collega dipendente di Trenitalia a bordo del treno intercity 765 Milano-Lecce nella stazione Pescara.

L’uomo, sottolineano i sindacati, era già stato allontanato precedentemente da un altro treno con il supporto della polizia ferroviaria ed era stato immediatamente rilasciato.

“Ci ritroviamo – lamentano i sindacati – a segnalare l’ennesima aggressione al personale di bordo, avvenimenti che non possono essere più tollerabili. Non si può consentire una simile anarchia e non si può consentire che dei lavoratori, eseguendo semplicemente le funzioni loro riservate, subiscano tali vili attacchi.

Chiediamo pertanto l’immediato e non più procastinabile intervento dell’azienda e della Prefettura per aprire subito un tavolo per le aggressioni soprattutto fisiche, ma anche verbali, al personale tutto”.

Promo