Donne e lavoro, in mostra la storia della tessitura salentina

140 Visite

Sara’ inaugurata il 3 dicembre nel Convitto Palmieri di Lecce, e vi restera’ fino al 3 giugno 2022, la mostra “Le anime del tessile” a cura di Elena Laurenzi e Brizia Minerva, nell’ambito del progetto “Dal passato al futuro. Storia e attualita’ di una eccellenza femminile che fa impresa”, vincitore del concorso “Future in research” promosso dalla Regione Puglia e realizzato con UniSalento. Il progetto si incentra sulla Fondazione Le Costantine di Uggiano La Chiesa e ne ricostruisce la storia attraverso una ricerca documentaria che risale alle donne della famiglia De Viti de Marco-Starace e ai loro rapporti, nell’ambito delle Industrie Femminili Italiane, con scuole e laboratori tessili in Italia e all’estero. Saranno esposte foto, pezzi delle collezioni private di Joe e Eileen Coppola e di Gabriele e Giulia Malinconico, disegni e opere originali di ricamo e tessitura di Carolina de Viti De Marco e di Lucia Starace.

Nella seconda sala ci saranno artefatti attuali del laboratorio delle Costantine, tra cui alcuni capi realizzati da Christian Dior per la sfilata Cruise 2021, tenutasi a Lecce il 22 luglio 2020. Nel museo Castromediano sara’ proiettato il documentario “Amando e cantando” di Edoardo Winspeare prodotto da Apulia Film Commission e Fondazione Con il Sud, dedicato alla storia della Fondazione e alle figure femminili de Viti de Marco-Starace. “Una mostra e un documentario raccontano una storia visionaria, rivoluzionaria, concepita da donne piene di idee ed energie intellettuali e imprenditoriali” afferma Loredana Capone, presidente del Consiglio regionale pugliese. Alla inaugurazione parteciperanno, tra gli altri, le curatrici della mostra, Maria Grazia Chiuri, direttrice artistica delle collezioni donna Dior, il regista del documentario e la presidente Capone.

Promo